By | Febbraio 26, 2021
Quali sono le proprietà della cannabis light

Ormai da diversi anni, è stata legalizzata la cannabis Light in Italia. Inizialmente era un progetto nato in Svizzera ma che rapidamente si sta diffondendo in tutto il mondo. perché a differenza di quella che “sballa”, la canapa light ha un effetto totalmente benefico nei confronti dell’organismo umano, complice anche la precedenze di determinati recettori, ma soprattutto la quasi assenza della THC. Questa è la causa principale dell’effetto psicotropo della marijuana.

Proprietà della cannabis light: caratteristiche e benefici

Ciò che rende la cannabis light così benefica per il nostro organismo è sicuramente la bassa presenza o quasi assenza del THC, ma anche elevati percentuali di CBD, il cannabinolo che è anch’esso alla base della sostanza, ma che ne aumenta i benefici e non gli effetti dannosi alla salute. Infatti si possono osservare percentuali di THC che si aggirano tra lo 0.1% fino ad un massimo di 0.6%, mentre con di CBD si possono osservare addirittura percentuali vicino al 6%. Dunque la cannabis light viene utilizzata per alleviare diversi disturbi, malattie o patologie, anche gravi, siccome ha proprietà antinfiammatorie, antidepressive e molto altro ancora. Problemi di anoressia e bulimia; disturbi post traumatici da stress; senso di nausea; ipertensione; depressione; parkinson e molto altro ancora, sono soltanto alcune delle patologie/disturbi che possono essere alleviate dall’utilizzo costante e controllato della cannabis light. Questa infatti, possedendo una forte componente di CBD, agevola il rilassamento sia mentale che fisico, oltre a purificare l’orgnaismo. Non a caso, la sostanza viene usata anche per le imperfezioni della cute, pelle secca, grassa, acne…

Quali sono le varietà di cannabis light più gettonate

Nonostante la cannabis light sia essa stessa una varietà (legale) della marijuana normale (illegale), esistono diverse tipologie, così che tutti i consumatori possano scegliere l’aroma che preferiscono. Sostanzialmente andremo a elencare le più diffuse e apprezzate da chi le ha provate, così da indirizzarti verso il tipo adatto a te. (facciamo riferimento a quelle che si consumano e si trattano in Italia) Oltre all’originale, che equivale al semplice estratto delle infiorescenze di canapa femminile di Eletta Campana; abbiamo diverse tipologie di Cannabis Seedless, tra cui, la Roots, proveniente dalle piantagioni di Canapa Sativa L in Puglia, la Nova, che deriva dalla Fibranova e sono dotate di un aroma ed un profumo fortissimi, Combo, che è una miscela di Canapa Sativa proveniente da diversi territori. Infine, molto apprezzate sono anche le varietà di Blend 3 Effe, in particolare la Biofutura, coltivata biologicamente.

Dove trovare la cannabis light online

La cannabis light non è difficile da trovare in giro, poiché ci sono dei negozi autorizzati e specializzati nella vendita. Tuttavia per questioni pratiche si preferisce acquistare online dove è possibile trovare diverse varietà di cannabis light. Essere scrupolosi quando si acquista online non è un difetto, ma un punto di forza, e comprare dal sito appena citato ti assicura della cannabis light certificata e controllata senza il rischio di andare incontro truffe.

Cannabis light: come consumarla e cosa evitare

Prima di tutto si consiglia di non bruciare la sostanza in presenza di tabacco, altrimenti non solo si rischia di danneggiare le vie aeree, ma si potrebbe andare in contro anche a forti dipendenze. Inoltre, se si hanno già problemi alle vie respiratorie le conseguenze saranno ancor più gravi. È importante non esagerare con l’assunzione del prodotto e soprattutto di consumarla a tavola, con tisane, aromi alla canapa e molto altro ancora. Infine, spesso si potrebbero creare degli equivoci, siccome dal punto di vista estetico e anche dall’odore, la cannabis light è praticamente identica a quella illegale, dunque è preferibile portare sempre con sè lo scontrino o la fattura così da certificare che quella che si sta consumando, non è illegale.