By | Maggio 21, 2020
Perché una lama per sega a nastro è così importante

Una lama per sega a nastro deve essere scelta con tutta la dovuta attenzione, specialmente nel caso in cui non si abbia la giusta dimestichezza con il settore del legno. Ecco come scegliere una lama per sega a nastro (ecco tutti i consigli https://www.crocoblade.com/) tenendo d’occhio tutti i parametri necessari, con la prospettiva di avere a disposizione un accessorio dalla qualità richiesta.

Sono davvero numerosi i motivi per i quali bisogna saper trovare una lama per sega a nastro che si adatti perfettamente ad ogni tipo di legno. Un accessorio di questo tipo deve garantire un taglio pressoché ideale. Inoltre, la lama deve avere la giusta durata per evitare che si possa usurare dopo pochi utilizzi. Smontare una lama vecchia e acquistarne una uguale non conviene assolutamente. Piuttosto, sarebbe opportuno trovare un oggetto che sia in grado di restare intatto sul lungo periodo, con la prospettiva di organizzare un lavoro sicuro e produttivo. È sufficiente un piccolo taglio sulla lama per rendere ogni opera molto più complicata di quanto si possa auspicare.

L’importanza della misura di una lama per sega a nastro

Quando ci si accinge a scegliere una lama per sega a nastro, il primo parametro che va tenuto assolutamente in considerazione riguarda senz’altro la sua misura. Le dimensioni in lunghezza e larghezza sono essenziali. In particolare, la profondità è pari alla dimensione della lama a partire dalla punta alla base del nastro. Più una lama per sega a nastro è larga, più il pezzo che deve essere tagliato avanza con maggiore facilità.

La terza dimensione da visionare riguarda lo spessore, che coincide con la distanza tra le due facce della rama. Da un simile parametro dipendono flessibilità e resistenza meccanica, ossia la capacità di una lama di piegarsi senza spezzarsi e di resistere ad ogni tipo di sforzo durante forti sollecitazioni. Infine, il passo è la distanza misurata tra i vertici di due denti. Se i denti sono equidistanti tra loro, si può parlare di un passo costante.

Se invece hanno distanze differenti, il passo è naturalmente variabile. Se il passo è maggiore rispetto allo spessore, il nastro potrebbe spezzarsi con una certa facilità. Se lo spessore supera il passo, la lama potrebbe bloccarsi a causa di trucioli che potrebbero infilarsi al suo interno e creare notevoli difficoltà. È tutta una questione di equilibrio e di massima precisione.

La forma e la sporgenza dei denti

Quando non si sa proprio come scegliere una lama per sega a nastro, anche la forma dei denti può segnare una netta differenza. In linea di massima, bisogna scegliere una conformazione ad N, nota anche come dente standard e capace di fornire un taglio scorrevole e non violento. Per materiali dalla maggiore resistenza, è possibile utilizzare forme di tipo H, P e K.

Un ruolo di primo piano viene assunto anche dalla stradatura. Quest’ultima corrisponde semplicemente alla sporgenza dei denti oltre il corpo della lama, sia verso destra sia verso sinistra. Ciascun dente deve essere in grado di dare vita ad uno spazio che faciliti il passaggio del dorso e riduca l’attrito in occasione di ciascun taglio. La sporgenza può essere di due tipi, ossia standard od ondulata.

Nella circostanza di una stradatura standard, un dente si piega a destra, un altro a sinistra e un altro ancora procede diritto. Quest’ultimo conduce il truciolo verso l’estero, mentre gli altri due denti laterali effettuano il taglio. Si tratta di una scelta ideale per ogni tipo di legno, mentre per materiali dalla resistenza maggiore come acciaio e ferro è preferibile una sporgenza ondulata. Tale sistema è costituito da due denti piegati uno a destra e l’altro a sinistra, e da altri tre denti situati al centro. La potenza di taglio, in questi casi, aumenta in misura esponenziale.

La scelta complessiva di una lama per sega a nastro di qualità

Nel complesso, una lama per sega a nastro dipende da tutti i fattori citati nelle righe precedenti, con la chance di avere a propria disposizione un utensile in grado di restare intatto per un lungo periodo di tempo. A tutto ciò, è necessario aggiungere la capacità di selezionare il fornitore giusto, che sia esperto nel settore e altamente specializzato. Per portare a termine una simile procedura, è possibile dare un’occhiata alle varie recensioni sul web e alle lame proposte da ciascun rivenditore, incrementando la probabilità di acquisire un prodotto di sicuro affidamento.