By | Agosto 26, 2021
Il salvataggio dei dati quando si cambia cellulare

Non stupirà nessuno sapere che la maggior parte delle persone teme di più di perdere il proprio cellulare rispetto al proprio portafoglio. E questo non solo per una questione spesso economica: uno smartphone di alta gamma ha un costo solitamente ben superiore alla quantità di contanti che teniamo con noi.

Ma soprattutto, si tratta di una questione di dati e archivio. Nel cellulare abbiamo tutte le foto più recenti (che troppo spesso non scarichiamo o stampiamo), le annotazioni, gli appuntamenti, la rubrica telefonica. Nessuno memorizza più i numeri di telefono; se da una parte è una comodità, dall’altra parte senza cellulare siamo – letteralmente – persi.

Per non parlare di tutto lo “storico” contenuto nel nostro smartphone: messaggi, conversazioni, link memorizzati. Insomma, oggi diventa un problema anche solo passare a un modello di cellulare nuovo. A meno di non conoscere, e utilizzare, gli strumenti esistenti sul mercato per sopperire a questa difficoltà.

Salvare lo storico di WhatsApp

Difficile oggi trovare qualcuno che non utilizzi WhatsApp, applicazione di messaggistica istantanea che negli ultimi 10 anni ha rivoluzionato il concetto di comunicazione. Conservare le chat è indispensabile, sia per motivi personali che professionali. Per questo, prima di scaricare la app su un telefono nuovo, è importante trovare il modo per trasferire lo storico.

Il modo migliore è utilizzare Wondershare MobileTrans, il software che permette di trasferire dati fra due smartphone e portare i dati sul cloud dal backup. Il cloud è una soluzione che ha permesso di salvare video, foto e rubriche, salvandoli su un server esterno e potendoli recuperare in un secondo momento tramite cellulare, collegandosi con il proprio account.

Se per alcune funzioni questo meccanismo è quasi automatico, il Trasferimento WhatsApp invece non sempre andava a buon fine. Un problema non indifferente, soprattutto per chi utilizza questa app per lavoro, creando un portafoglio clienti o una agenda di appuntamento.

Grazie a Wondershare MobileTrans invece, trasferire chat di WhatsApp diventa una operazione facile e sicura. Non avrai più alcuna preoccupazione; potrai anche trasferire tutto su pc.

Come funziona MobileTrans

Il primo trasferimento utile da mettere in atto è quello di creare un backup delle tue chat WhatsApp sul pc. Da questo, poi, potrai anche trasferire una ulteriore copia su un hard disk esterno, per maggiore sicurezza. Una operazione fondamentale soprattutto nel caso le chat contengano documenti e file multimediali di un certo rilievo. Oggi WhatsApp ha affiancato – e talvolta sostituito – l’utilizzo dell’email anche per inviare questo tipo di file. Il vantaggio è una maggiore velocità nella condivisione, ma si perde il meccanismo di archiviazione in remoto della casella email.

Una volta creato lo storico, potrai leggere e inviare messaggi con la app anche tramite pc; come avviene con WhatsApp Web, ma salvando un archivio.

Trasferimento fra cellulari

Una delle caratteristiche più notevoli di MobileTrans è di essere compatibile con i diversi sistemi operativi dei cellulari; inoltre, supporta oltre 6mila modelli diversi, da iPhone a Samsung a Windows Phone.

Se dal tuo smartphone hai deciso di passare a un Apple, puoi trasferire da Android a iOS tutti i tuoi messaggio WatsApp. Basta un click per dare inizio all’operazione, e vedrai salvata anche la cronologia dei messaggi. Naturalmente, nello stesso modo puoi trasferire da iOS a Android.

Perché affidarsi a MobileTrans

Oggi MobileTrans è il software più votato al mondo fra quelli che si occupano di trasferimento dati di telefonia mobile. Conta oltre 700mila clienti, per un totale di download che supera i 50 milioni di unità. Il successo deriva anche dalla semplificazione del processo di trasferimento, che è intuitivo e richiede pochi passaggi.

E’ sufficiente aprire la relativa app, dopo averla scaricata sul cellulare; poi collegare il telefono al computer o a un secondo dispositivo, e fare click su Avvio. Non perderai né foto né immagini.

Il software è uno dei 65 prodotti creati di Wondershare, la società di prodotti digitali che vuole supportare la creatività ad ogni livello. Con oltre 2 milioni di utenti mensili in 150 diversi Paesi, Wondershare offre soluzioni adatte a creare e condividere i file multimediali.