By | Marzo 16, 2020

Qualsiasi promozione deve essere realizzata in un ottica a medio e lungo termine, e da questa regola non sono esenti nemmeno le polizze assicurative.

Il mondo digital ha portato anche in questo settore, situazione comune a moltissime attività, moltissimi cambiamenti. Una volta il lavoro dell’assicuratore consisteva semplicemente nell’elencare i benefici di una determinata polizza al cliente.

Oggi, grazie anche ai software gestionali, è possibile profilare il cliente nel dettaglio, così da proporre il prodotto migliore a seconda delle necessità appunto del cliente. Con questi presupposti, vediamo insieme come promuovere polizze assicurative (approfondisci qui https://www.assicuratorefacile.com/come-far-avere-successo-alla-tua-agenzia/).

Per certi aspetti, vendere una polizza assicurativa, non è differente dal proporre qualsiasi altro prodotto. Il mondo della vendita in generale infatti, ha subito moltissimi cambiamenti. Oggi non si consegna più solamente un prodotto al cliente, ma si offre una soluzione ad un problema. Dal “Chi Siamo” autocelebrativo quindi, siamo passati al “Cosa Possiamo Fare”, e soprattutto al “Come lo Facciamo”.

Attraverso una serie di indicazioni utili, è possibile mettere al “sicuro” un’agenzia assicurativa sul medio e lungo periodo. Tra le principali troviamo:

Targettizzare la clientela, sulla base di una precisa strategia pianificata.
Sviluppare differenti soluzioni differenziando il prodotto sulla base di un target non considerato da altri competitors.
Comunicare il posizionamento del proprio brand alla clientela, così da avviare una trattativa con un cliente potenzialmente già interessato al prodotto proposto.
Formare il team di collaboratori attraverso un’unica strategia di vendita.
Misurare e analizzare ogni passaggio, al fine di migliorare continuamente la strategia.

Promuovere polizze assicurative: connessione emotiva

Come anticipato, la vendita in generale in questi anni ha subito moltissime mutazioni, e proporre un semplice prodotto non è più sufficiente. Per creare un lead realmente di qualità, ovvero un potenziale cliente perfettamente in target in grado di rispondere positivamente alle polizze offerte, è necessario stabilire con quest’ultimo una connessione emotiva.

Solamente in questo modo sarà possibile conquistare il “cuore” del cliente e soprattutto fidelizzarlo nel tempo. L’assicurato in altre parole, non deve sentirsi solamente un numero, ma al contrario coccolato, speciale e “unico”.

Il primo passo utile in tal senso è quello di differenziare il target, andando a creare delle categorie e delle sotto categorie, così da proporre realmente un prodotto che possa soddisfare un problema al cliente. In questo modo, il cliente si sentirà grato verso l’assicuratore.

In secondo luogo, è importantissimo comunicare correttamente con la specifica tipologia di clientela. Il primo fondamentale passo di una comunicazione corretta, passa attraverso una fase di ascolto accurato di quelle che sono le esigenze della persona.

Questo perché chiaramente le aspettative di una giovane coppia sono ben differenti rispetto a quelle di un dirigente aziendale che al posto di assicurarsi il proprio futuro, magari vuole solamente “proteggere” la sua barca.

Moltissimo del successo della promozione di una polizza assicurativa quindi, passa proprio attraverso la comunicazione, perché questa tipologia di prodotto consiste nel proporre una soluzione ad un problema che potrebbe anche non presentarsi mai, quindi siamo di fronte ad una vendita davvero problematica.

Questa vendita passa attraverso tre filoni diversi di comunicazione, ovvero quello della paura, dell’accudimento e infine quello umoristico. Andando a includere questi tre aspetti, insieme ad una corretta profilazione del cliente, le possibilità di concludere la vendita aumentano notevolmente.