By | Marzo 10, 2020
Come misurare la reputazione online del tuo business

Strumenti di misurazione della brand reputation

Il tuo business non è presente sul web? Non vuol dire necessariamente che la rete non ne parli. Ciò che dicono di te online può influenzare positivamente o negativamente l’andamento del tuo business, ad una velocità maggiore rispetto ai media tradizionali. La brand reputation è un valore costruito nel tempo, il biglietto da visita del vostro business con cui vi presentate al mondo reale e virtuale. Cosa deve fare un’azienda per curare la propria reputazione in rete e quali sono i tools che consentono di effettuare un monitoraggio efficace per non farsi trovare impreparati davanti all’eco di una cattiva reputazione in rete?

Essere online non basta

La prima regola da seguire per assicurarsi di avere una buona reputazione in rete, è interagire attivamente su tutte le piattaforme di cui si serve il vostro business, pubblicando contenuti di qualità, con una studiata calendarizzazione, perché probabilmente i vostri clienti sono presenti su tutte le vostre piattaforme e vi tengono d’occhio. Analizzate e registrate tutti i commenti e le recensioni. Anche una recensione negativa può essere un’opportunità per migliorare e capire quali sono i punti deboli del vostro business. Ma si può fare di più al fine di monitorare lo stato della vostra reputazione online attraverso appositi strumenti. Strumenti che consentono di essere sempre online anche quando non lo si è, restando costantemente aggiornati sugli argomenti e le keywords di maggior interesse per il vostro business, come suggeriscono gli esperti del team di Bordercross.

Parlano di me, Google me lo dice: Google Alert

Un servizio gratuito e di semplice utilizzo messo a disposizione da Google: questo è Google Alert. Si tratta di un tool che permette di monitorare il tuo brand, avvisando quando viene menzionato il nome del tuo business in siti web o blog ma anche di specifiche keywords predefinite dall’utente. Google Alert invia email all’indirizzo fornito, segnalando i risultati trovati e i relativi link. In questo modo puoi avere la situazione sotto controllo ed attivarti laddove necessario, per esempio mediante il servizio clienti.

Non solo siti: Mention

Ideata sullo stesso principio di Google Alert, in aggiunta a siti e blog, Mention analizza e rileva anche le informazioni dai principali social media, sia in formato testuale che di immagini e video. Gratuita fino a 100 rilevazioni al mese, Mention è un social media tool che permette di raccogliere informazioni e contenuti sia relativamente a determinate keywords che al nome del tuo brand, raccolte nella tua inbox. Inoltre potrai analizzare l’andamento delle parole chiave da te scelte, tramite i grafici presenti nei Reports.

Evita il plagio con Copyscape

Indicato soprattutto per chi è titolare di blog o siti di informazioni e vuole tutelarsi dal plagio ma anche difendersi dalle penalizzazioni dei motori di ricerca, Copyscape è un programma online che permette di individuare questa volta contenuti web copiati, sia da pagine indicizzate da Google ma anche articoli non ancora pubblicati. Nella versione gratuita Copyscape funziona esclusivamente su pagine già indicizzate da Google.

Hootsuite per gestire meglio i tuoi profili social

Infine Hootsuite è un ottimo strumento per la vostra social media strategy in termini di management, ottimizzazione dei tempi e di monitoraggio delle mentions del tuo brand. Essere presenti su più piattaforme social vuol dire gestire contemporaneamente cosa succede su tutti i nostri profili di nostra gestione. Hootsuite è lo strumento che permette di gestire comodamente, ottimizzando i tempi, tutti i social media da una sola piattaforma, avendo di conseguenza il quadro generale sotto controllo. Tra le funzionalità di Hootsuite, vi è anche il monitoraggio del business attraverso la ricerca di keywords e del tuo brand.